Jump to content

RonSwanson

Utente Registrato
  • Content Count

    275
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    17

RonSwanson last won the day on September 25

RonSwanson had the most liked content!

Community Reputation

133 Neutro

1 Follower

About RonSwanson

  • Rank
    Junior Member
  • Birthday 02/21/1982

Informazioni Personali

  • Name
    Diego
  • Provincia
    Genova
  • Nationality
  • Auto
    S3 8P

Recent Profile Visitors

385 profile views
  1. Sì ne trovi di diversi tipi specifici per auto.. Bene o male sono piccoli schermi LCD di dimensioni tipo 1,5 pollici o giù di lì, che contando anche il "case" più o meno sono alti 5 cm e poco meno larghi, poi dipende se si prende solo il contamarce o contamarce + luce di cambiata che ovviamente avrà un ingombro leggermente maggiore. Quindi bene o male come dimensioni e funzioni sono tipo quelli da moto alla fine. Bisogna però prestare attenzione ai vari modelli: alcune aziende hanno versioni differenti in base al tipo di cambio, quindi una versione per cambio ad H, una per l'automatico, una per i sequenziali da competizione ecc, mentre altri propongono modelli universali con poi diverse soluzioni di cablaggio in base al tipo di cambio e di segnale che bisogna recuperare. Parlando di segnale, va specificato che di base questi indicatori hanno ovviamente bisogno di corrente per accendersi, ma anche di ricevere il segnale che gli dica quale marcia è inserita e ovviamente qui poi dipende dall'auto dove bisogna andarsi a cercare fili/pin/connettori a cui collegarsi, ma in giro dovrebbero esserci anche dei modelli dotati di adattatore odb2, che di conseguenza riescono ad estrapolare i dati dalla presa diagnostica, probabilmente collegandosi poi al CAN-bus. La teoria più o meno è questa, poi sulla pratica mi fermo perché anche se ne ho visti diversi su diverse auto, non ne ho mai installato o usato uno personalmente (sia su moto che su auto vado all'antica e uso l'orecchio). Comunque con Google se cerchi con parole chiave tipo "car digital gear indicator" o "contamarce auto" (giusto due esempi eh) di risultati un po' ne vengono fuori, ma poi non mi sbilancio mettendo link di un prodotto piuttosto che un altro perché non avendo esperienza diretta non posso dire quale sia valido e quale no, o differenze di installazione ecc.
  2. Ti confermo che di solito ci sono due trombe, la tono alto e la tono basso. Anche sulla mia avevo riscontrato un suono anomalo e tale anomalia era dovuta proprio ad una delle due trombe che era andata ko. Nel mio caso era quella del tono basso a non funzionare (una volta che le si ha davanti, si fa presto a fare la prova). Magari nel tuo caso è solo un connettore da fissare bene, senza dover cambiare la tromba.. mi sembra strano che si sia rotta per l'urto se il tamponamento è stato leggero non ha avuto danni apparenti, ma tutto può essere, oppure è stata solo una coincidenza e nello stesso periodo è morta una delle due trombe per "cause naturali" (come la mia del resto) bisogna provare. Purtroppo non so darti info precise per la tua auto, devi aspettare qualcuno esperto di B8, la mia ha le trombe dietro la mascherina dei fendinebbia, ma ogni Audi è diversa e quindi non mi aspetto che sulla tua sia la stessa cosa. a titolo informativo ti metto il link della la guida che avevo fatto per l'A3 8P, ma ovviamente parliamo di due auto diverse e quindi penso che a parte qualche spunto su ricambi ecc, non possa esserti molto utile:
  3. Scusa il ritardo ma in questi giorni ero via e non sono riuscito a seguire il forum. Comunque concordo con @gian1972 ovvero cambiare solo la frizione e non il volano ha (a mio modestissimo parere) poco senso, visto che appunto come dice sempre Gian, il punto debole è il volano e già che hai tutto aperto, lasciarlo lì con il rischio che tra qualche mese ti da problemi, potrebbe non essere la soluzione ideale. Quindi come dicevo, nel tuo caso può andar bene rimanere sul bimassa, aftermarket o originale Audi, ma se smonti tutto e cambi la frizione, cambia anche il volano, appunto perché già che hai tutto aperto, conviene cambiare ora quello che magari dovresti poi cambiare per forza tra un tot di km. Inoltre, non è detto che il volano non abbia già qualche problema.. puoi verificarlo solo una volta che smonti tutto e riesci quindi a controllare che non abbia già iniziato a prendere del lasco o presenti qualche altra anomalia (quando i problemi al volano li senti alla guida, vuol dire che è messo male, ma non vuol dire che prima di quel momento non abbia già delle magagne riscontrabili solo ispezionando la parte). Poi certo, dipende dai km che ha l'auto e quanto la vuoi tenere, ma considerando che c'è gente a cui il volano bimassa ha iniziato a dare problemi tra 80 e 100k km (come del resto c'è chi è arrivato a 140k o giù di lì senza toccarlo, ovviamente dipende dal motore, dai cv a disposizione, da eventuali aumenti di potenza, dal tipo di utilizzo dell'auto..) a meno che l'auto non abbia tipo 20.000 o 30.000 km, penso non sia il caso di rischiare e lasciare il volano usato. Per la scelta dei ricambi, o ti togli qualsiasi dubbio e vai di ricambi originali, che male male che vada non ti dureranno certo meno di quelli che hai sotto, oppure se vuoi andare su altri produttori, è ovviamente meglio affidarsi ai marchi noti, piuttosto che fare un salto nel buio andando su nomi che si conoscono poco.. così al volo di nomi "noti" mi vengono in mente Sachs, Valeo, o Luk, ovviamente andando su dei kit di livello OEM (ovvero pari al primo impianto) visto che nel tuo caso non ha senso andare sui kit performance (utili solo in caso di elaborazione del motore, conseguente guida molto sportiva con frizione sempre sollecitata di brutto ecc).
  4. Operazione fatta da molti su S3 e TT.. in pratica il discorso è che su queste vetture alla lunga (quanto dipende dall'uso dell'auto, se originale o con un tot di cavalli in più) il volano bimassa tende ad usurarsi/prendere del gioco e farti slittare la frizione anche se i dischi della frizione sono ancora buoni. Questo detto molto semplicisticamente, perché il volano bimassa non è una soluzione propriamente sportiva, anzi è stata utilizzata proprio per privilegiare il comfort di guida (pedale frizione bello morbido, meno vibrazioni dal motore, almeno finché il volano è buono) ma è anche una soluzione un po' più delicata rispetto al monomassa. Detto sempre alla semplice, montare un kit monomassa generalmente porta ad avere un gruppo frizione più duraturo e magari in grado di reggere più cv/coppia dell'originale (ma qui dipende anche dal kit scelto, dai materiali dei dischi, il peso del volano ecc) però al prezzo di un pedale della frizione più duro (che per alcuni può essere fastidioso se si guida tanto nel traffico) e magari qualche vibrazione in più. Considerando che parliamo di una vettura da 163 CV, se non hai intenzione di fare lavori di centralina, scarico e altre cose atte ad aumentarne la potenza e non vuoi rischiare di peggiorare il comfort, metti un bimassa come in origine e vai tranquillo, di certo non ti durerà meno di quello che hai ora sotto. Nota: spiegazione proprio semplice semplice e basata su esperienze altrui che ho raccolto quando dovevo prendere la vettura... io per ora ho ancora la frizione originale e spero che duri ancora del tempo ma nel mio caso, considerando i CV che deve gestire e il mio piede pesante, è probabile che passerei al monomassa. Se poi vuoi una spiegazione più tecnica, se cerchi su google "volano bimassa" trovi diversi articoli che ne spiegano il funzionamento e tutte le differenze con il monomassa.
  5. RonSwanson

    Audi virtual cockpit

    Non ti pare un po' esagerato aprire 3 topic identici in 3 sezioni differenti? Oltretutto uno è in sezione 8P e uno in 8V, O è una o è l'altra.. Fermo restando che 8P e virtual non sono propriamente coevi..
  6. Il discorso della spedizione dalla cina comporta una serie di variabili da valutare: - tempistiche ovviamente - possibilità di fermo in dogana per controllo del pacco, richiesta documentazione dell'acquisto ecc - dover pagare dazi (che variano in base alla categoria merceologica, ma per comodità diciamo 10%) e più che altro anche il 22% di IVA, che è quello che realmente incide sul totale - e dulcis in fundo, se per caso l'autoradio arriva difettosa, o si rovina durante il trasporto ecc, auguri nel contattare il venditore cinese, chiedere il cambio, rispedire indietro l'autoradio ecc ecc. Più che altro perché parliamo di un oggetto con un prezzo di diverse centinaia di euro e anche delicato da trasportare, quindi una cosa ben differente dall'acquistare in cina un kit di pedaliere sportive o dei led e se qualcosa va storto, si mette a rischio una cifra importante. Non è un caso infatti che aziende cinesi come Erisin e Xtrons abbiano lo store ufficiale che si avvale di un magazzino in Europa (in Regno Unito o Germania a seconda dei casi) da cui spediscono ai clienti europei per evitare appunto problemi di tempistiche, dogana e così via. Quindi, intanto devi farti due conti, ipotizzando di trovare lo stesso identico prodotto in Europa e in Cina, devi vedere se quello acquistato in Cina in caso di dazi e IVA ti conviene sempre, o ti viene a costare uguale se non di più dello stesso prodotto acquistato in Europa a prezzo più alto. Poi come detto prima, al di là del prezzo, valuta anche l'eventuale necessità di assistenza post vendita, sperando di non averne mai bisogno sia chiaro, ma in linea di massima, se l'autoradio arriva spaccata in due perché il corriere l'ha usata per giocare a calcio nella pausa pranzo magari è più semplice e veloce richiedere il reso e relativa sostituzione ad un venditore europeo che non ad uno cinese (non perché i venditori cinesi siano brutte persone, ma per ovvie differenze linguistiche e distanza, tempi di riconsegna del reso ecc) tanto meglio poi magari se tramite piattaforme note e pagamenti che diano un minimo di sicurezza (tipo Ebay pagando con paypal da venditore con tanti feedback positivi) piuttosto che da un sito a caso di cui non si hanno info.
  7. Tieni conto che mediamente, le varie autoradio android sono tutte made in china ed escono da una manciata di stabilimenti e poi vengono marchiati dalle varie ditte, quindi a fronte di magari 10 o 15 marchi che trovi, i reali produttori sono ben meno, motivo per cui potresti trovare due modelli identici in tutto e per tutto, ma di due marche differenti. Per quanto riguarda l'accesso a internet, di solito ci sono 4 possibilità: 1) inserire una sim in apposito slot nell'autoradio (ovviamente il modello scelto deve essere predisposto e avere lo slot sim abilitato) 2) usare un "dongle" ovvero una chiavetta/modem usb (con sim all'interno) da inserire appunto in una delle porte USB dell'autoradio (io le ho fatte arrivare nel cassetto portaoggetti). In questo caso generalmente si tende ad utilizzare quelle Huawei, che paiono abbastanza collaudate con le PX5 3) Usare il cellulare come hotspot (quindi via wifi colleghi l'autoradio allo smartphone) 4) praticamente una combo tra 2 e 3, ovvero usare un modem 4G wifi.. quelli volgarmente chiamati "saponette" ci metti una sim solo dati dentro, lui va a batteria, lo porti in auto, colleghi l'autoradio al modem sempre via wifi e navighi in tranquillità. Nota: le soluzioni 1 e 3 ti permettono di usare l'autoradio come hotspot, ovvero via wifi puoi condividere la connessione dati con qualsiasi dispositivo che si connette al wifi dell'autoradio (ovviamente sempre se previsto dal modello scelto, ma in genere dovrebbero farlo tutte)
  8. Sì le info non sono precisissime.. la prima parla di PX5, anche se la dicitura riporta "Cortex A5 PX5" mentre sulle PX5 dovrebbe essere "Cortex A53" e non A5, ma potrebbe anche essere una dimenticanza di battitura.. l'altra riporta un molto generico Octacore, ma in teoria (e sottolineo, in teoria) vedendo il numero di core, la ram montata ecc si potrebbe pensare sia comunque una PX5 perché dovrebbe essere l'unica piattaforma Octacore e che monta 4 GB di RAM (ad esempio PX6 mi pare sia esacore, mentre le precedenti a PX5 dovrebbero essere solo dual o quad..). Ma eventualmente una mail al venditore dovrebbe poter chiarire questi dubbi con facilità. In effetti 10" non sono pochi.. la mia è 7 come display e piccolo non è.. più che la dimensione comunque è anche la posizione... un display da 10" messo lì in alto potrebbe dare un po' di disturbo mentre si guida quando è acceso e in determinate ore. Certo, di norma c'è la regolazione automatica della luminosità e per il navigatore il passaggio in modalità dark proprio per diminuire la luminosità della schermata e non accecare chi guida, ma resta il fatto che magari in alcune condizioni il display acceso in quella posizione possa dare qualche fastidio e ovviamente se è un 10", il fastidio aumenta. L'altro pur non essendo molto più piccolo (è comunque 8,8 se non ho letto male) da l'idea di essere meno "sparato in faccia" e rimane integrato all'interno del cruscotto, che personalmente a me piace di più e sa meno di "posticcio" oltre che attirare meno l'attenzione altrui quando l'auto è posteggiata. Ma qui si parla di puri gusti personali, quindi a qualcuno piace più una soluzione, ad altri l'altra...
  9. Non è poi così assurdo, i lettori dei pc sono di "bocca buona" (ovvero leggono con più facilità i masterizzati, specialmente se sono masterizzatori loro stessi) mentre i lettori di autoradio, o lettori da tavolo, specialmente di qualche anno fa, sono più rompipalle quando si tratta di masterizzati, per tutta una questione di logica, capacità delle lenti (poi bisognerebbe vedere se parliamo di lettori a doppia lente o meno ecc) e così via. Comunque, se mi dici che quelli fatti con il masterizzatore interno li legge ancora oggi senza problemi, effettivamente sembra un problema dovuto al cambio di masterizzatore, visto che mi dici che i vergini sono della stessa marca/modello e immagino tu non abbia cambiato nulla a livello di software, procedura, formati ecc. Se hai fatto questo cambio, immagino che quello interno del portatile si sia rotto.. sarebbe comunque stato preferibile sostituire quello interno (magari con modello identico) visto che la masterizzazione via USB crea qualche difficoltà in più. A questo punto, il primo consiglio che posso provare a darti è quello di abbassare (se non l'hai già fatto) la velocità di masterizzazione. Altrimenti, sembra paradossale, ma proverei anche a cambiare marca di DVD vergini... lo so che va contro quanto detto in precedenza, ma potrebbe anche essere che il masterizzatore LG non lavori al meglio con quelli che stai usando e che ha qualche difficoltà a scriverli a dovere.. non così tanto da renderli illegibili sul pc, ma abbastanza per l'autoradio che probabilmente è più sensibile.. Per quanto riguarda la SD, se fosse ti risparmieresti un sacco di problemi e aggireresti il problema alla fonte.. però qui lascio la parola a chi conosce il sistema in questione, non vorrei darti info sbagliate.
  10. Premesso che aprire due discussioni fotocopia non aiuta nessuno e di certo non fa ricevere risposte più in fretta... Se guardi in questa stessa sezione, troverai una guida all'acquisto per autoradio Android, così come una recensione di quella che ho acquistato/installato io.. ovviamente nel mio caso parliamo di una vettura differente, ma i principi che spiego (sistema operativo, processore, memoria, funzionalità, utilizzo ecc) sono ugualmente validi. Poi in linea di massima direi che quando disponibile, sia sempre preferibile la combinazione PX5 (Octacore) + 4 GB RAM + 32 GB Storage (64 pure meglio ovviamente) + Android 8.0 per una questione di potenza di calcolo e gestione delle app per quanto possibile più fluida. Certo, poi il top sarebbe beccare qualcosa con Android 9, ma solo se le caratteristiche sono sempre quelle indicate sopra. Se per prendere Android 9.0 poi si compra una sorgente con un processore dual core e 2 GB di RAM, non ne vale certo la pena. Poi a trovare una sorgente basata su PX6 si potrebbe anche tentare la fortuna con la piattaforma più recente, ma alla fine la PX5 rimane la più collaudata. Poi parlando del caso specifico, devo lasciare la parola a chi conosce meglio la vettura in questione, ad esempio se ci sono possibili problematiche di installazione/compatibilità, dove installare l'antenna GPS e così via.
  11. Se fino ad un mese fa ti leggeva questi DVD e ora non te li legge più, ovviamente c'è qualcosa che non torna e non penso dipenda dalla necessità di un aggiornamento di sistema, perché se fosse una questione di software/firmware, non avrebbe dovuto leggerli nemmeno prima, almeno in teoria. In ordine sparso direi che: - se stai usando i dischi che prima ti leggeva (quindi già usati diverse volte) potrebbero semplicemente essere i dischi rovinati/da pulire - se ti legge i vecchi ma non dei dischi nuovi fatti di recente, potrebbe essere cambiato qualcosa come ad esempio una differente marca di dvd vergini (che il lettore non digerisce bene) o qualcosa nel metodo di masterizzazione - il problema è solo con i masterizzati? Hai provato anche con altri tipi di DVD? - i CD te li legge? - Considerando che l'auto è del 2008, se non legge ne DVD originali ne masterizzati, ne i vecchi ne i nuovi, potrebbe essere semplicemente la lente un po' sporca, ma non escluderei nemmeno che si sia opacizzata (cosa che succede con il passare del tempo).
  12. Auguri alla mia S3! O meglio, non è proprio il suo compleanno se guardiamo la data di immatricolazione, però è un anno esatto che sono andato a ritirarla e l'ho portata a casa
  13. Già, quando si compra un usato, oltre al budget della vettura, bisogna conservare da parte una cifra per le "varie ed eventuali" e prepararsi psicologicamente al fatto che ci possano essere noie di vario tipo perché l'auto può anche esser stata tenuta benissimo, ma il tempo passa comunque e come sappiamo, ci sono componenti che sono più sensibili di altri al passare del tempo a prescindere dai km, oppure dipende dall'utilizzo.. vedi appunto una vettura usata solo per brevi percorsi ma giornalmente, magari di km ne ha pochi, ma tutti i giorni le serrature vengono usate e si usurano di più rispetto ad una vettura che magari fa lunghi percorsi ma solo nel fine settimana. Comunque generalmente la garanzia standard che offrono i vari saloni e affini pare non copra componenti come le serrature, quantomeno quella che offrono inclusa nel prezzo d'acquisto. Dico questo basandomi sulla mia (a proposito, proprio oggi mi è scaduta la garanzia perché ho preso l'auto un anno fa esatto :D ) che era tutto sommato completa, visto che copre praticamente ogni organo meccanico a parte il gruppo volano/frizione, ma allo stesso tempo non copre le serrature (ho controllato proprio ora per curiosità sul libretto di garanzia). Il venditore mi aveva comunque detto che avrei potuto fare una garanzia quasi "totale" su richiesta, ma "ovviamente" me la sarei dovuta pagare io a parte. Questo per dire che probabilmente, se l'auto ha garanzia la serratura (e relativa manodopera) potrebbe non essere coperta, a meno che in fase di acquisto non sia stata stipulata una garanzia più completa di quelle standard. p.s. è anche vero comunque che tante volte garanzia o meno, se capita una noia in una vettura presa da pochi giorni dal concessionario, se la ditta è un minimo seria e disponibile possono anche andare un po' incontro al cliente in questi casi (si sa, se si tratta bene un cliente, è più facile che torni quando deve di nuovo cambiare auto).
  14. Quella a sinistra sotto il nick è la provincia, non la città di residenza Poi nella mappa utenti puoi vedere la zona più precisa dei vari utenti (almeno di quelli che si sono messi sulla mappa)
×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy PolicyGuidelines ┤ We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.