Jump to content

Come scelgo un cerchio per la mia Car?


Site Designer
 Share

Recommended Posts

  • Admin

Cari Audinsider, quante volte ci siamo fermati a riflettere e ceracare di capire come procedere senza avere brutte soprese nella scelta di nuovi cerchi?

Beh, si,  è capitato a tutti, chi più chi meno, che dopo l'entusiasmo di avere trovato il modello di cerchio che piace, avere una battuta d'arresto a fronte di non riuscire a capire se quel cerchio potrà stare sulla nostra CAR.

Ora, eccoci qui a voler spiegare come scegliere il corretto cerchio da montare senza grossi patemi d'animo.

L'sempio di cui sotto è estrapolato da questa preziosa guida, molto ben fatta, che vi consiglierei di leggere:  

Please login or register to see this link.



Adesso, proviamo a fare un esempio con i miei attuali cerchi e per chi di default ha glì originali Audi con canale da 8.5j x 19 con ET da 43.

" ... Attualmente la mia car monta un cerchio originale da 8,5J x 19 , ET43 (gomma 255/35/19)
non monto distanziali, ed ora, tra il cerchio ed il passaruota, c'è molto spazio, esattamente 43mm.

Ho trovato un cerchio con le giuste caratteristiche (interasse ecc. ecc.) che però è più largo, misura 9,5J per 19" , ET 35 e mi chiedo : ci sta ? esce?

Allora, il fatto che sia da 19" non ci interessa, dato che non influisce il nostro calcolo.
Concentriamoci invece sulle "larghezze" in gioco", mettendo un attimo in pausa anche l'OFFSET

Please login or register to see this image.




Consideriamo il canale:

Il mio attuale cerchio ha un canale da 8,5J, e quello che vorrei prendere è da 9,5J, il che significa 1 pollice più largo.
(1" POLLICE, EQUIVALE A = 25,4mm --> 2,54cm)
in questo caso ho un delta (differenza) di 25,4mm passando da un canale da 8.5j a un canale di 9.5j da ripartire, dividere, tanto verso l'interno, quanto verso l'esterno del cerchio.

il tutto significa che, il cerchio che vorrei comprare si svilupperà di:

12,7mm in più verso l'interno (ammortizzatore) (l'esatta metà di --> 25,4mm)
12,7mm in più verso l'esterno (passaruota) (l'esatta metà di --> 25,4mm).


Consideriamo l'ET (offset):

L'ET attuale è di 43, quello del cerchio che vorrei acquistare è di 35.

ET Basso (35) significa "cerchio verso il fuori" --> passaruota
ET Alto (43) significa "cerchio verso dentro" --> ammortizzatore

da 43mm a 35mm ci sono 8mm di differenza --> 43 - 35 = 8mm

quindi il cerchio nuovo con ET35 (al di là della larghezza) si svilupperà 8mm verso il fuori --> passaruota.

Ora consideriamo cosa succede, sia verso l'esterno che verso l'interno:

abbiamo appurato che, il nuovo cerchio con ET35, rispetto all'attuale, con ET43, si svilupperà verso l'esterno di:

12,7mm in più (dovuti all'esatta metà di un pollice, che è la differenza del canale più largo da 8.5J a 9.5J) +
8mm in più (dovuti alla differenza tra l'offset ET43 al ET35) =

quindi dovremo sommare questi due valori --> 12,7mm + 8mm = 20,7mm. --> 2,07 Cm

Abbiamo detto all'inizio, che ora, tra cerchio e passaruota ci sono 43mm, quindi dobbiamo sottrare dai 43mm:

il risultato della differenza tra i due ET (8mm)
e l'esatta metà del nuovo canale (12,7mm)

quindi:

43mm --> spazio al passaruota del mio attuale cerchio -
8mm --> risultato della sottrazione tra i due ET -
12,7mm --> l'esatta metà del nuovo canale =

22,3mm --> 2,23cm

Riassumendo, il cerchio nuovo da 9.5j con ET35, rispetto al mio originale da 8.5j con ET43, sporgerà più verso il passaruota di 2,23 Cm.

E l'interno???

Comunque, verso l'interno abbiamo detto che il cerchio nuovo, più largo, si sviluppa di 12,7mm in più, però essendo "più in fuori" (ET) di 8mm, questo valore va tolto:

Quindi 12,7mm - 8mm = 4,7mm --> 0,47 Cm

Il cerchio nuovo, più largo, sarà più sporgente verso gli ammortizzatori di 0,47 cm e potrebbe rischiare di avere collisione con gli ammortizzatori o altri organi interni, ingombrando 0,47 cm in più rispetto all'attuale.

Spesso ci si preoccupa di guardare solo l'esterno.. del tipo "se non esce, sono a posto"...
E' meglio invece non sottovalutare anche il lato interno.
Per comodità, abbiamo menzionato gli ammortizzatori ma vi possono essere altri problemi, ad esempio, le ruote anteriori; Queste, essendo sterzanti, potrebbero avere collisioni in fase di sterzo con i passaruota interni !
Se vi trovate nella situazione in cui avete un cerchio per voi PERFETTO (sotto ogni punto di vista) a filo con la carrozzeria (quindi in regola) ma vi sono collisioni interne con gli ammortizzatori, tenete presente che rispetto a molle/ammortizzatori originali, in genere gli ammortizzatori aftermarket, a ghiera, regolabili , montano molle (e piattelli) MOLTO più strette di diametro e grazie al loro minor ingombro potrebbero risolvervi questi problemi.
SE avete trovato un cerchio del vostro stesso diametro, stesso canale, stesso interasse, stesso ET offset, e stesso diametro di centraggio su mozzo, esiste ancora qualcosa per cui potrebbe non andar bene ?
Certo, se TUTTO calza, può esserci sempre un rischio di collisione in pinza.
Se il vostro impianto frenante è piuttosto grande, rispetto al cerchio, ed il cerchio (non originale o proveniente da altra vettura) che volete montare, ha un design tale per cui risulta più "stretto" nella parte interna (ad esempio ha delle razze più spesse o più rientranti, o è presente uno scalino nel canale) potrebbe esserci una collisione con le pinze del freno.
Questo in genere rischia di avvenire se passate da un cerchio molto sviluppato verso l'esterno (tipo "tombino" o tipo a razze dritte in stile rally) a uno verso l'interno (cerchi o a canale rovesciato)... "

indicazioni-3.png

1422802249_1292_FT3436_fm6g41.jpg

come vedete di carne al fuoco c'è n’è tanta e non è così semplicistico scegliere un cerchio adatto alle nostre esigenze, anche per l'abbinamento della Gomma che monteremo e sceglieremo a fronte di un assetto a ghiera super sportivo con abbassamento di circa 32/33 cm dal mozzo.

Spero che interveniate, così da contribuire alla discussione, e perchè no, anche per darmi dei consigli su abbinamento cerchio, ET, Canale e non per ultimo Gomma, dato che vorrei scegliere il cerchio adatto alla mia CAR e al mio attuale assetto H&R 40/90 (ora siamo a 32 front e 32.5 rear).

Se ci fossero inesattezze nell’esposto sopra, vi chiedo gentilmente di segnalarlo così che si possa intervenire nella correzione del testo o dei numeri

grazie a chi vorrà intervenire.

Designer :563773ff1bf8b_smileblu(2):

 

Edited by Site Designer
  • Mi Piace 9
all'atto della presentazione li avete sottoscritti ... ora proviamo a leggerli e seguirli? :02_y:
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Mi permetto 2 paroline , visto che per lavoro faccio il GOMMISTA e RIGENERO CERCHI :

Tutto corretto quello che dice Site Designer , DUE precisazioni :

EVITATE CERCHI CINESI 

UNA volta acquistati i cerchi maggiorati PRENDETEVENE CURA!!!! rifarli costa NON poco 

Sono a disposizione per consulti e preventivi rigenerazione , lavoro anche tramite corriere GLS . 

NB :  N O N  VENDO cerchi , solo "qualcosina" usato e non ho MAI la serie completa 

Link to comment
Share on other sites

  • Admin

Please login or register to see this quote.

Per dare più profondità a quanto scritto dall'amico @SilverSurfer va precisato il perchè bisognerebbe evitare i cerchi fatti in cina senza nessuna omologazione o controllo di Brand europei ...

La lega di alluminio, per quanto sia classificabile ed associabile all'alluminio, è diversa ed esiste in varie forme a seconda del mixing di parti chimiche al suo interno, essendoci delle specifiche per avere performance nella lavorazione e fisiche sotto sforzo che dovrebbero essere rispettate per creare un cerchio di alluminio.

Ci sono varie tipoligie di Lega di alluminio, qui sotto classificate:

Leghe per

Please login or register to see this link.

Please login or register to see this link.

 
Un lingotto di alluminio
  • gruppo 1000 (Alluminio): individua l’alluminio puro con un minimo del 99% di contenuto in peso. Sono possibili trattamenti per

    Please login or register to see this link.

    per migliorare le caratteristiche di resistenza a scapito della duttilità e ottenendo un aumento della durezza. Nonostante la notevole affinità con l'ossigeno l'alluminio puro possiede una buona resistenza alla corrosione grazie alla formazione di uno strato superficiale compatto (byfilm) di ossido protettivo.
  • gruppo 2000 (leghe Al - rame) dette

    Please login or register to see this link.

    : possono essere sottoposte al trattamento termico di

    Please login or register to see this link.

    in grado di migliorare le proprietà meccaniche di resistenza. In precedenza venivano chiamate

    Please login or register to see this link.

    . Sono tra le più comuni leghe per uso aerospaziale, soprattutto ove è richiesta buona o ottima resistenza a fatica.
  • gruppo 3000 (leghe Al - manganese): possono essere lavorate per incrudimento. Usate per utensileria da cucina, recipienti e tubi in pressione.
  • gruppo 4000 (leghe Al - silicio): leghe per la produzione di pistoni forgiati. L'unica unificata è la UNI EN AW-4032 (AlSi12,5MgCuNi).
  • gruppo 5000 (leghe Al - magnesio) dette

    Please login or register to see this link.

    : Trattabili con lavorazioni di deformazione a freddo per aumentarne la durezza. Unitamente a una buona resistenza alla corrosione, mostrando doti di buona lavorabilità e saldabilità. Si utilizzano ad esempio in serbatoi per carburante, o rivetti esposti ad ambiente particolarmente corrosivo, produzione di componenti meccanici (anche nell'industria alimentare), stampi per materie plastiche, modelli per fonderia e nel campo navale.
  • gruppo 6000 (leghe Al – silicio e magnesio) dette

    Please login or register to see this link.

    : hanno una ottima lavorabilità con le macchine utensili e possono essere sottoposte al trattamento termico di

    Please login or register to see this link.

    , ma non si possono ottenere le caratteristiche che le leghe dei gruppi 2000 e 7000 possono raggiungere. Sono leghe con buona saldabilità, e dunque vengono usate nel campo navale, ferroviario e nella costruzione di infissi di alluminio. In genere tutte le leghe 6000 sono estrudibili con tecnica detta "a ponte" e quindi sono idonei alla produzione di profili a una o più cavità.
  • gruppo 7000 (leghe Al – zinco e magnesio) dette ergal: sono le leghe molto utilizzate in campo aerospaziale, nelle applicazioni strutturali di forza e sono in grado di raggiungere le migliori caratteristiche meccaniche tra tutte le leghe di alluminio. Le leghe 7000 si suddividono in due sottogruppi: con rame e senza rame in lega; quelle contenenti rame, hanno prestazioni meccaniche molto elevate ma non sono saldabili; le altre invece sono caratterizzate dal notevole potere autotemprante, che le rende particolarmente idonee alla realizzazione di telai saldati, e dalla possibilità di essere estruse a ponte.
  • gruppo 8000 (leghe miste): tra queste importanti sono le leghe Al-Li (come la 8090), di minor densità (2,5 - 2,6 g/cm³ in base alla percentuale di

    Please login or register to see this link.

    presente in lega), molto resistenti a fatica, mantengono una buona resistenza statica anche dopo danneggiamento da impatto, e rimangono molto

    Please login or register to see this link.

    anche a bassa temperatura.
  • gruppo 9000 (Serie sperimentale)

Wikipedia Docet:

Please login or register to see this link.

Quindi senza entrare troppo nel tecnico, (chi volesse può farlo cliccando sul link soprastante) è evidente che da lega a lega, qualora si cambi in percentuale una parte della composizione chimica dei componenti principali, le particolarità della stessa cambieranno inesorabilmente e di pari passo le qualità meccaniche e fisiche allo sforzo.

Quindi attenzione seriamente ad acquistare cerchi dalla Cina o che arrivino dalla Cina senza nessuna omologazione o su specifica di chi li ha commissionati per la vendita sul mercato europeo ... pena ... rotture repentine del cerchio sotto carico con risultato finale di …. Ne va della vostra sicurezza, e quella dei vostri Famigliari!!!

Designer

  • Mi Piace 1
all'atto della presentazione li avete sottoscritti ... ora proviamo a leggerli e seguirli? :02_y:
Link to comment
Share on other sites

Che dire , MI INCHINO ... smileblu(12): per quanto "lunghino" comunque un discorso davvero "esaustivo" , il mio consiglio èra della serie "pe falla breve" ... Adesso sapete anche PERCHÉ ! Non immaginate i "vaff" quando ci arrivano cerchi cinesi semi nuovi spezzati , non ci proviamo nemmeno a riparali ... 

Link to comment
Share on other sites

Sono ignorante e per questo faccio i miei più sinceri complimenti per tutto quello che è stato scritto sopra. GRAZIE

Vorrei contribuire semplicemente segnalando questo 

Please login or register to see this link.

dove inserendo i valori dell'attuale cerchio e di quello che vorremmo installare, ci da un'idea di quanto si avvicini internamente (Inner Clearance) e di quanto si allarghi esternamente (Outer Position).

Edited by QVAlessio
  • Mi Piace 1
Link to comment
Share on other sites

  • Super Mod

Precisazioni doverose. Site,complimenti! Ma mi sembra doverosa farne una terza di precisazione alla "pe falla breve":

In Cina i cerchi li sanno anche fare,volendo, quindi non facciamo di tutta l'erba un fascio,specie quando ci imbattiamo, e ciò ultimamente succede spesso, in cerchi commissionati da brand affermati. Qui ci sarebbe da aprire un altro capitolo, ma la discussione è incentrata essenzialmente sulle misure, del resto non mancherà modo di parlarne in altra sede.

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy PolicyGuidelines ┤ We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.